Santuario degli elefanti a Chiang Mai

Santuario degli elefanti a Chiang Mai

Se sei arrivato fin qui è perché sei interessato a saperne di più sulla nostra esperienza al Santuario degli elefanti di Chiang Mai.

Santuario degli elefanti

A Chiang Mai, il numero di campi che accolgono gli elefanti e che si dedicano a contrastare lo sfruttamento e gli abusi sui pachidermi, sta aumentando a dismisura.

Il nostro consiglio, se sei interessato ad incontrare gli elefanti, è quello di scegliere un’escursione che ti permetta di avere un approccio etico con queste creature; lascia perdere le escursioni a dorso dell’elefante: esse creano grandi problemi alla colonna vertebrale di questi animali.

Santuario degli elefanti

Dicevamo, esistono innumerevoli escursioni e innumerevoli santuari fra cui scegliere. Come decidere? Noi abbiamo optato per l’Elephant Village Sanctuary per due motivi:

  • il tour è riservato a un massimo 15 persone (negli altri tour le escursioni sono per 30 persone) quindi ci siamo sentiti come se fossimo in un tour privato, ottenendo il massimo da questa esperienza.
  • al campo è presente un elefantino baby
Santuario degli elefanti

La nostra giornata al Santuario degli elefanti

Alle 7.30, una jeep non proprio comodissima, è venuta a prenderci presso il nostro hotel. Siamo subito partiti in direzione del santuario, che si trova a 90 minuti dal centro di Chiang Mai, nel bel mezzo di una foresta.

Santuario degli elefanti

Il villaggio Karen

Innanzitutto, il Santuario si trova all’interno di un villaggio Karen, con solo 20 case. Qui vive tutta la famiglia di Ken, da più di 4 generazioni. Il nome del villaggio è Dok Ko Ki, che significa “girasole”. I suoi abitanti sono agricoltori, piantano riso, mais, banane e verdure, oltre ad allevare il bestiame. Questa famiglia ha iniziato a prendersi cura degli elefanti circa 20 anni fa.

Santuario degli elefanti

Escursione al Santuario degli elefanti

L’arrivo

Giunti a destinazione, ci è stata consegnata una maglia Karen tradizionale da indossare e una borsetta contenente frutta e verdura (non per noi, per gli elefanti!!!). Subito dopo, Ken, la nostra guida, ci ha raccontato qualcosa su questi animali. Ad esempio: sapevi che mangiano 200 Kg di cibo al giorno?

Santuario degli elefanti

Il primo incontro: Nathalie e la sua mamma

Il primo incontro si è svolto con la dolce Nathalie, la piccola elefantina di 4 mesi, e la sua mamma. Siamo rimasti con loro una mezz’oretta abbondante e abbiamo dato alla piccola tante banane pelate e lei ne era davvero felicissima!!!

Santuario degli elefanti

Il secondo incontro: gli elefanti più anziani

Questa volta siamo entrati in contatto con 3 elefanti adulti. È stato sorprendente vedere quanto sono ghiotti di frutta e verdura. Arrivano perfino a infilare la proboscide dentro la borsa!!!

Relax alla cascata

Abbiamo trascorso un po’ di tempo presso una pozza, di acqua limpidissima, con una piccola cascata. L’acqua era gelida però è stato piacevole fare una sosta e rinfrescarsi.

Santuario degli elefanti

Il bagno con gli elefanti

Il bagno avviene in una pozza di fango e melma. Che divertimento nel vedere gli elefanti immergersi e rotolarsi nel fango!!!

Il pranzo e la visita al villaggio

Dopo aver mangiato un ottimo pasto tradizionale preparato dalle donne del villaggio, Ken ci ha portato a visitare il suo villaggio.

Santuario degli elefanti

Un commento su “Santuario degli elefanti a Chiang Mai

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: